CONCORSO 2000 ALLIEVI CARABINIERI: NUOVE VITTORIE AVVERSO L’INIDONEITA’ AGLI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI.

Concorso 2000 allievi carabinieri. Si susseguono le vittorie dello studio legale avverso i giudizi di inidoneità agli accertamenti psico-fisici.

Il TAR Lazio, Sez. I Bis, continua ad accogliere i nostri ricorsi avverso i giudizi di inidoneità della commissione per gli accertamenti psico-fisici!

Si tratta di ricorrenti, giudicati inidonei al termine degli accertamenti psico-fisici per svariate cause, tra le quali:

  •  ESITI DI RICOSTRUZIONE LCA GINOCCHIO  E MENISCECTOMIA SELETTIVA ESTERNA, SENZA IMPEGNO FUNZIONALE (per leggere il provvedimento di accoglimento del Tar clicca qui)
  •  RICOSTRUZIONE LCA E MENISCECTOMIA SELETTIVA LATERALE GINOCCHIO (per leggere il provvedimento di accoglimento del Tar clicca qui)
  • PSORIASI (per leggere il provvedimento di accoglimento del Tar clicca qui)
  • VALORI DI COMPOSIZIONE CORPOREA > 24.2 NON COMPATIBILI CON QUELLI PREVISTI DAL D.P.R. 17 DICEMBRE 2015 n. 207 (per leggere il provvedimento di accoglimento del Tar clicca qui)

I ricorrenti hanno tutti ottenuto un decreto cautelare di ammissione con riserva al prosieguo delle prove selettive del concorso per 2000 Allievi Agenti Carabinieri.

Oggetto di impugnazione è stato il giudizio di inidoneità della Commissione per gli accertamenti psico-fisici presso il Centro Nazionale di Selezione e Reclutamento del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri.

Dopo aver ottenuto risultati eccellenti nelle prove fisiche, i concorrenti sono stati giudicati non idonei per il sol fatto di essersi sottoposti ad un intervento chirurgico di meniscectomia e ricostruzione del legamento crociato anteriore, o per presunta presenza di psoriasi o, ancora, per aver riportato dei valori di composizione corporea > 24.2 non compatibili con quelli previsti dal D.P.R. 17 dicembre 2015 n. 207.

Presentando ricorso al TAR Lazio, abbiamo ottenuto in brevissimo tempo (1 giorno!) un decreto con cui il Presidente della Sezione Prima bis ha ammesso con riserva ciascun candidato a partecipare al prosieguo delle prove selettive (prova attitudinale), ha disposto una verificazione medica a cura della Commissione Sanitaria d’Appello, in tempi rapidi, invitando altresì l’Amministrazione, qualora lo ritenesse opportuno, a riesaminare nelle more la fattispecie, anche in via di autotutela.

Tale risultato rappresenta un ulteriore traguardo molto importante raggiunto dal nostro studio, come peraltro già accaduto per altri nostri ricorrenti del concorso 1598 allievi carabinieri per i quali siamo riusciti ad ottenere la vittoria definitiva con sentenza breve al TAR Lazio e l’annullamento del provvedimento di inidoneità  agli accertamenti sanitari.

Pertanto, tutti coloro che saranno giudicati INIDONEI in seguito alle PROVE FISICHE o agli ACCERTAMENTI SANITARI di qualsiasi concorso nelle Forze Armate e di Polizia, possono chiedere informazioni inviando una mail all’indirizzo info@avvocatoclaudiacaradonna.it oppure richiedere una consulenza gratuita utilizzando la sezione del sito “Esponi il tuo caso”.

E’ importante ricordare che, per eventuale ricorso al Tar Lazio, il termine di scadenza è di 60 giorni dalla data del giudizio di inidoneità, pertanto invitiamo tutti coloro che fossero interessati a contattarci celermente.

Per tutti gli aggiornamenti sul concorso per 1220 e 197 Allievi Agenti della Polizia Penitenziaria iscrivetevi al nostro gruppo facebook che ha già raggiunto oltre 4400 membri!

Per tutti gli aggiornamenti sul concorso per 2000 allievi carabinieri in ferma quadriennale iscrivetevi al nostro gruppo facebook

Per tutti gli aggiornamenti sull’imminente concorso per 8000 volontari in ferma prefissata di un anno nell’Esercito, iscrivetevi al nostro gruppo facebook

Per tutti gli aggiornamenti sull’imminente concorso per 380  allievi finanzieri, iscrivetevi al nostro gruppo facebook